Quando il mezzo non conta

Una storia di Santa Cruz - HECKLER
Scritto da Morfic82

1

Data di prima pubblicazione:
27 Febbraio 2017

partenza da: Vicovaro
18.00 km percorsi
3 ore 0 minuti
Livello di divertimento: tanto

La condivisione, il divertimento ed il piacere di stare insieme nonostante la differenza tra i mezzi e le esperienze personali

La passione vera per la mountain bike, non fa discriminazioni su che bici hai, quanto sei allenato o bravo in discesa, quello che conta è amare quello che fai; cosi è stato questa domenica…

Il giro di questa domenica, non era eccessivamente impegnativo, ma era un giro All Mountain, con salite anche abbastanza impegnative, tratti da fare con bici a spinta e discesa a tratti tecnica. Al parcheggio però vi erano bici di tutti i tipi, da una front btwin, fino ad una eBike Enduro/Freeride, ed una situazione del genere avrebbe fatto storcere il naso a molti… mi immagino già le frasi tipiche del social bikers: "dove vai con una front btwin?!", "una eBike?!? e che ci fa una ebike tra noi che pedalano con fatica?!?! voglio proprio vederti a spingerla…". Queste sono le frasi che si sentono, o meglio che si leggono, spesso su Facebook, ma io non mi sono mai fatto pregiudizi, l'importante è ovviamente che il tutto si faccia con sicurezza e soprattutto con coscienza di quello che si va ad affrontare e, laddove si presenti un problema o una difficoltà, bisogna avere il buon senso di fermarsi e valutare i propri limiti.

Il ragazzo con il frontino prima ancora di partire, è venuto da me ed ha chiesto il permesso di partecipare, con la paura di non essere accettato, ma io dopo averlo avvertito delle difficoltà, non ho fatto problemi ad accettarlo.

L'altro ragazzo con la eBike, in salita non è andato via per la sua a tutto "gas", come in molti avrebbero pensato, ma è restato con noi… certo ha faticato un pò meno, ma è stato con noi! A fine giro la batteria quasi a terra ha fatto capire anche che la ebike, va gestita in maniera parsimoniosa, non sfruttando troppo l'aiuto, per non arrivare senza batteria prima della fine del giro.

In discesa, poi, ognuno con il suo ritmo, si è divertito! Chi aveva più esperienza ha aperto le danze, io sono rimasto in coda e con piacere ho dato consigli al ragazzo con la front che, per la sua poca esperienza ed un mezzo poco adatto al sentiero, ha trovato ovviamente qualche difficoltà, ma non ha mai mollato! Ascoltando i consigli, nei limiti della mia esperienza, ed impegnandosi, con passione, ha percorso tutto il trail senza troppi problemi! A fine giro mi ha ringraziato, era entusiasta, ed ho visto in lui un futuro bikers "AllMountain".

La vera passione è quando sei in sella alla tua bici e non stai a guardare quella degli altri, ma guardi e parli con qualcuno che ha la tua stessa passione, ammirando il magnifico panorama offerto dalla montagna.

Adiacente al paese attraversato in questo giro, vi sono le rovine della Villa D'orazio, noto filosofo, padre del "Carpe Diem"… ovvero "cogli l'attimo"… ecco, quando sei in montagna, bisogna vivere il momento e pensare a quello che si sta vivendo in quel momento, null'altro…

Premia questa StoriaHai premiato questa Storia

Scarica file GPX

PubblicitĂ 
PubblicitĂ 

Dello stesso autore

Correlati

PubblicitĂ