EVENTI GRAVEL, CHE BELLA SCOPERTA!

Una storia di Specialized - Diverge
Scritto da stefano

1

Data di prima pubblicazione:
13 Genaio 2017

partenza da: Inzago (MI)
100.00 km percorsi
6 ore 0 minuti
Livello di divertimento: davvero-tanto

Una giornata alla scoperta di luoghi e amici nuovi

Lo scorso anno per aumentare la durata ed il chilometraggio delle mie uscite, mi sono deciso a acquistare una bici che permettesse di percorrere sia strade asfaltate e sterrate con un andatura piu sostenuta rispetto alla mia MTB full.
Ho optato per una Specialized Diverge, usata ma in ottime condizioni, che mi sembrava un buon compromesso, ho scoperto poi, che rientrava nel segmento GRAVEL che sta velocemente assumendo un identità precisa aumentando rapidamente le fila dei suoi appassionati.
Non avendo tra i miei soliti compagni di uscite altri con tale tipo di bicicletta, ho cercato in rete informazioni ed ho notato che si iniziavano ad organizzare delle manifestazioni, generalmente a iscrizione gratuita, che pur avendo un percorso prestabilito con traccia GPS, non hanno carattere agonistico, quindi non richiedono tesseramento e lasciano la massima libertà nella gestione del ritmo a cui affrontare la pedalata.
Decido pertanto di presentarmi in Aprile alla MARTESANA VAN VLAANDEREN, che prevede un percorso di 100Km che alterna a tratti scorrevoli lungo le rive dell’Adda e della Martesana, ripidi muri lastricati in ciotoli o pavè, in un contesto molto bello dal punto di vista ambientale, da qui il nome ispirato alle classiche del Nord.
L’atmosfera si dimostra subito molto colorita e amichevole, con la massima varietà per partecipanti e tipologire di biciclette (MTB, single speed, gravel, bici da turismo). La patenza è alla francese, cioè in un lasso di tempo determinato ma senza un vero e proprio start. Pertanto ognuno si aggrega a chi ha il suo stesso ritmo scambiandosi opinioni ed esperienze, facendo attenzione nel seguire la traccia. Alla fine generalmente è presente un ricco ristoro accompagnato da birra alla spina e gadget ad estrazione.
L’esperienza è stata molto positiva, mi ha permesso di conoscere un nuovo tipo di evento che unisce appasionati e veri atleti senza però velleità competitive esasperate. Tra i tanti partecipanti ho conoscuto nuovi amici, che diventeranno complici per la partecipazione ad eventi simili tra Lombardia e Veneto nei mesi successivi.
A fine stagione mi trovo ad aver partecipato a quattro o cinque eventi di questo tipo, che mi hanno permesso di migliorare la mia resistenza aumentando gradualmente il chilometraggio e l’altimetria. Mi sono sempre divertito conoscendo luoghi e persone nuove.
Mi auguro con la primavera di ritrovare vecchi e nuovi amici e che tali manifestazioni mantengano lo spirito che le ha ispirate, senza divetare degli eventi agonistici per specialisti.
Un esperienza che mi sento vivamente di raccomandare a tutti.

Premia questa StoriaHai premiato questa Storia

Scarica file GPX

PubblicitĂ 
PubblicitĂ 

Dello stesso autore

Correlati

PubblicitĂ