Battesimo della neve!

Una storia di Radon - SLIDE 130 29 10.0
Scritto da FLAVIO

3

Data di prima pubblicazione:
16 Febbraio 2016

partenza da: Parco dell'Orecchiella
15.00 km percorsi
2 ore 6 minuti
Livello di divertimento: davvero-tanto

Primo vero battesimo della neve superato alla grande!!!

Sabato 13 Febbraio 2016, finalmente è arrivata la prima vera nevicata anche sugli appennini in questo pazzo inverno, e finalmente posso provare la mia nuova Slide su neve. Partenza ore 11:00 da casa, bici caricata sulla macchina, zaino pronto e sole splendente, temperatura rigida intorno ai 3 gradi, ma sembra comunque la giornata ideale per fare un uscita in mtb. Salgo in macchina fino al parco dell’Orecchiella, dove mi attende una prima sorpresa, oltre la neve c’è anche tanta nebbia e quindi la temperatura è ancora più bassa…siamo a circa 1100 m sul livello del mare e nella notte si sono accumulati circa 25cm di neve. Comincio la mia risalita su strada, lo spalaneve è passato, quindi la strada è relativamente pulita e percorribile, inizialmente vado verso una sorgente che conosco per prendere l’acqua, dopodichè riscendo leggermente per poi risalire fino al rifugio Miramonti. Per il momento avevo fatto solo asfalto con poca neve, a un certo punto provo a percorrere la strada forestale, all’interno di una faggeta, che porta all’Orto Botanico ai piedi della Pania di Corfino. Non ero molto convinto di riuscire ad arrivare fino in cima, perchè ovviamente la strada non era stata percorsa da nessuno ed era coperta da circa una ventina di cm di neve, e man mano che saliva la neve aumentava e diventava sempre più bella e soffice , ma anche più difficile da salire. Però era proprio questa la prova a cui volevo porre la mia bike, salire su neve soffice. Le ruotone da 29 pollici con la sezione da 2,4 si sono comportate alla grande, non è stato facile ovviamente ma ho pedalato quasi fino in cima, ho dovuto fare a piedi solo gli ultimi 50 m, che erano in uno spazio aperto, con neve molto più abbondante al suolo, mi arrivava quasi sotto il ginocchio. Grande soddisfazione essere arrivato in cima. Dopo essermi vestito per la discesa, il tempo di qualche foto e poi giù per la parte più divertente, la discesa! Nella prima parte sarà la neve alta, ma ho fatto proprio fatica, è la prima volta che pedalo e faccio così fatica a farlo anche in discesa! Ma superato il primo tratto in cui la neve mi opponeva molta resistenza dopo ho cominciato a divertirmi davvero, 4 tornanti percorsi completamente di traverso, tratti dritti a tutta, con la neve aveva completamente ricoperto me e la bici, sono arrivato in fondo in un batter d’cchio; proprio vero che i bei momenti durano poco. Una volta in fondo ho dovuto girare un po’ su strada per liberarmi della neve accumulta! Gran divertimento però!!!

Premia questa StoriaHai premiato questa Storia

Scarica file GPX

Pubblicità
Pubblicità

Dello stesso autore

Correlati

Pubblicità