Esordio sul bagnato, esordio fortunato?

Una storia di Santa Cruz - Nomad
Scritto da Simone MtbCult

2

Data di prima pubblicazione:
21 Genaio 2015

partenza da: Subiaco (Rm)
17.00 km percorsi
1 ora 25 minuti
Livello di divertimento: davvero-tanto

Salire su una delle nuove bici test 2015 e accorgersi che il feeling è già immediato, anche sulle rocce bagnate.

Se volete imparare a guidare, assicuratevi di fare un giro sui sentieri di Cervara sotto la pioggia.
Qui ci sono solo rocce e il flow in discesa è il biker a crearlo, quindi la confidenza con la bici diventa cruciale.
La prima uscita con la Santa Cruz Nomad mi ha stupito per una cosa in particolare: la sensazione di facilità che ispira.
Anche sui sentieri viscidi di oggi mi ha dato la sensazione di poter osare di più.
Esaltazione della prima uscita con la Nomad oppure sensazione realistica? Di questo me ne accorgerò nelle prossime settimane.
Per adesso potrei che dire che la Nomad ha di certo più attitudini in discesa che in salita e che rispetto alla Bronson perde di versatilità.

Ah, non dite mai a fine giro "Però, che culo: almeno oggi non abbiamo bucato…" perché nel giro di pochi metri potreste accorgervi di aver bucato.
E' successo davvero oggi.
E a voi?

Ps: aggiornamento della mattina dopo. La Schwalbe Nobby Nic forata è stata rigonfiata ieri sera e stamattina è ancora gonfia. Il lattice ha lavorato di notte a quanto pare :-/

Premia questa StoriaHai premiato questa Storia

Scarica file GPX

PubblicitĂ 
PubblicitĂ 

Dello stesso autore

Correlati

PubblicitĂ